psicologa roma

Psicologa Roma

psicologa_roma_scritta

PSICOTERAPEUTA ROMA

SESSUOLOGA ROMA

TRAINING AUTOGENO

TRAINING AUTOGENO

TRAINING AUTOGENO

Definizione

Per controllare le proprie reazioni fisiologiche, derivanti da particolari situazioni di conflitto psicologico, in Oriente vengono praticate diverse discipline come lo yoga e lo zen. Queste, che coinvolgono l’individuo in maniera totale, sono dei veri e propri modelli di vita sociale e spirituale. Il Training Autogeno, invece, è essenzialmente una tecnica di rilassamento che, se praticata correttamente e costantemente, può consentire di raggiungere un addestramento al cambiamento psicofisico, migliora il contatto con se stessi e rappresenta una risorsa dalle immense potenzialità per aiutare la mente sia a migliorare le quotidiane performance che ad alleviare disagi psicosomatici di vario tipo. Il fondamentale principio autogeno è proprio l’autogenicità: affinché questa si realizzi è importante che il paziente svolga gli esercizi in modo costante e autonomo; il compito del terapeuta è dunque quello di illustrare progressivamente il metodo, supervisionare il lavoro individuale del paziente e favorire l’elaborazione del vissuto che emerge durante l’apprendimento degli esercizi. Diversamente dunque dall’ipnosi, il Training Autogeno cerca di ridurre gli effetti suggestivi e di fornire al paziente uno strumento che possa poi essere utilizzato in modo autonomo. Attraverso una corretta acquisizione della pratica del Training Autogeno. è possibile raggiungere la capacità di ottenere dei benefici psicofisici immediati grazie alla ripetizione di “formule autogene” e l’effetto a lungo termine di cambiamento dei processi psicofisici negativi che possono essere all’origine di molti disturbi psicosomatici. Questa tecnica quindi è uno strumento di cambiamento che opera a tre livelli:
  1. A livello fisiologico, favorendo un riequilibrio del Sistema Nervoso Vegetativo e del Sistema Endocrino, entrambi strettamente connessi ai vissuti emotivi;
  2. A livello fisico, migliorando lo stato di benessere e di salute generale;
  3. A livello psicologico, aiutando a ristrutturare le proprie reazioni negative e migliorando alcuni vissuti psicologici.
A partire dalle tecniche ipnotiche ed in particolare dalle ricerche sul sonno di Oskar Vogt, Schultz mise a punto una tecnica che, a differenza delle precedenti metodiche, attribuiva al soggetto-paziente un ruolo molto più attivo ed indipendente dal terapista nel raggiungimento dello stato di rilassamento.
Il Training autogeno è una tecnica di rilasspsicoterapeutaamento basata sulla concentrazione per raggiungere un particolare stato di auto-distensione, calma psichica e di rilassamento muscolare che rende possibile il recupero delle energie psicofisiche e lo scaricamento dell’ansia e della tensione. Il Training autogeno aiuta a vivere meglio lo stress della vita quotidiana e ad avere una visione più positiva dei problemi. Consente di raggiungere il totale rilassamento fisico e psichico, aiutandoci a ritrovare l’autostima, tramite una serie di esercizi da svolgere mentalmente e assumendo delle ben determinate posizioni. Chi pratica con costanza il training diventa meno sensibile agli stimoli stressanti, quelli che a lungo andare provocano vari disturbi, dalle contrazioni muscolari alla tachicardia. Il Training autogeno è utile per chi soffre di:
  • Ansia
  • Emicrania
  • Insonnia
  • Depressione
  • Attacchi di panico
Inoltre:
  • Migliora la capacità di memorizzazione e di concentrazione
  • Migliora il rendimento scolastico, sportivo e lavorativo.
Dal punto di vista fisico produce: Rilassamento dei vasi sanguigni e miglioramento della circolazione Calore generalizzato dovuto alla migliore diffusione del sangue Miglior efficienza respiratoria Rilassamento dell’apparato digerente Controllo migliore del tono muscolare Affievolimento della tensione muscolare Consulenze psicologiche e colloqui di sostegno psicologico

SETTORI DI APPLICAZIONE DEL TRAINING AUTOGENO

I settori di applicazione di questa tecnica sono molteplici. L’approfondimento della conoscenza degli esercizi di base del Training Autogeno permette di comprendere meglio le innumerevoli possibilità applicative che sono state sviluppate rispetto all’uso originario di tale metodo. Il Training Autogeno infatti, nasce originariamente in campo clinico psicologico e psicosomatico per affrontare problematiche quali:
  • Disturbi funzionali e somatizzazioni di tipo neurovegetativo (cefalee, tachicardie, problemi circolatori e respiratori, disturbi digestivi);
  • Fobie e disturbi d’ansia;
  • Fic o balbuzie;
  • Disturbi del sonno (insonnia, apnee);
  • Tossicomanie e dipendenze da sostanze;
  • Disturbi della sessualità;
  • Disturbi alimentari.
Il training autogeno viene utilizzato anche in Psicoterapia, generalmente associato ad altre tecniche. Aiuta a vivere le problematiche con maggior distacco emotivo evitando di rimanere impigliati nelle maschere, ruoli, mode del falso sé. Gli effetti diretti del T.A. sull’individuo si possono così riassumere: un più profondo e rapido recupero di energie, autoinduzione alla calma tramite il rilassamento interiore, autoregolazione di funzioni corporee involontarie (apparato cardiocircolatorio, respiratorio, viscerale) miglioramento della capacità di concentrazione e delle prestazioni mnemoniche, diminuzione della percezione del dolore (attraverso la modificazione del vissuto di sofferenza) autodeterminazione per mezzo di proponimenti che permettono di superare specifiche difficoltà, introspezione e autocontrollo attraverso l’ascolto del proprio corpo, quel “tuffo in se stessi” (Schultz) che permette una migliore coscienza di sé.
psicologa_roma_scritta

Consulenze psicologiche e colloqui di sostegno psicologico

Fissa un Appuntamento













Psicologa Roma

psicologa_roma_scritta
psicologa roma
psicologa_roma_scritta

Psicologa Roma

PSICOTERAPEUTA ROMA

SESSUOLOGA ROMA

Via T. Calzecchi Onesti, 30
ROMA