Tag: psicoterapeuta roma

psicoterapeuta roma

Il bisogno di un consulto psicologico

Nonostante l’enorme crescita di domanda di psicoterapia nel corso degli ultimi 20 anni, stereotipi e luoghi comuni diffusi socialmente rendono molte persone riluttanti a prendere in considerazione la possibilità di intraprendere un percorso psicoterapeutico o di consultazione psicologica.

Alcune banalizzazioni mediatiche e la grande proliferazione di scuole contribuiscono ad alimentare diffidenza e pregiudizi.

La psicoterapia (nella maggior parte degli approcci) è uno dei pochi ambiti della conoscenza che tenta di affrontare la complessità dell’essere umano senza riduzionismi e semplificazioni valide per tutti, ma, al contrario, valorizzando l’unicità di ciascun individuo, rinunciando ad un sapere assoluto e accettando di accompagnare la persona in un viaggio di conoscenza di sé e di modificazione dei propri comportamenti disfunzionali attraverso la valorizzazione delle sue risorse e delle sue capacità di autoregolazione.
In questo senso, la psicologia clinica e la psicoterapia sono discipline che ripongono una grande fiducia nell’essere umano e nella sua capacità di tirarsi fuori dalle proprie problematiche e dalle proprie sofferenze, a patto di acquisirne consapevolezza e di accettare una guida non giudicante e disinteressata.

La maggior parte delle persone si rivolge alla psicoterapia perché si sente depressa, ansiosa o arrabbiata da un tempo insopportabilmente lungo.

Alcune persone cercano aiuto per alleviare le interferenze sulla loro salute emozionale o fisica prodotte da condizioni o malattie debilitanti o croniche.
Altre ancora ricercano un sostegno in situazioni particolarmente difficili della propria esistenza: una separazione dal proprio coniuge, un lutto, un nuovo lavoro, un cambiamento improvviso che si affaccia nella loro vita e che appare complicato da fronteggiare e da gestire.

In quali casi la psicoterapia o la consulenza psicologica possono aiutare e portare un beneficio importante nella nostra vita?

Di seguito alcuni esempi di disturbi o malesseri per i quali una psicologa può esserti utile:

  • Sensazione continua di sopraffazione da un sentimento prolungato di tristezza e di impotenza, di incapacità di modificare la situazione.
  • Sensazione di non sentirsi più pienamente “se stessi”
  •  Sensazione di sentirsi frequentemente sconfitti o abbattuti
  • Frequente tendenza a prendere la responsabilità o la colpa di scelte o comportamenti di qualcun altro
  • Tendenza ad evitare situazioni o attività reputate difficili
  • Eccessiva preoccupazione del giudizio degli altri o ricerca ossessiva della loro approvazione
  • Difficoltà nel concentrarti sul lavoro o sulle normali attività quotidiane
  • Preoccupazioni avvertite in modo eccessivo o immotivato per alcuni aspetti della vita
  • Comportamenti, legati al consumo di cibo, di alcool, di droga o ad un eccesso di aggressività, iniziano a diventare pericolosi per te e per gli altri
  • Difficoltà nel superare situazioni traumatiche
  • Uso costante o regolare o continuo di sostanze per far fronte alle difficoltà
  • Perdita progressiva di interesse per attività che prima venivano svolte con piacere
  • Relazioni affettive o sentimentali spesso tese e conflittuali

Ma la domanda di psicoterapia non è dettata unicamente dal malessere o dal disagio esistenziale, più o meno grave. Vi è anche una richiesta, crescente negli ultimi anni, di psicoterapia con finalità di crescita psicologica ed esistenziale, di valorizzazione di sé e delle proprie capacità di adattamento creativo all’ambiente, di miglioramento della propria qualità di vita o anche, semplicemente, per poter usufruire di uno spazio tutto per sé, privo di giudizio o di meccanismi competitivi.
Se hai bisogno di un consulto a Roma puoi contattare la Dott.ssa Monica Rossotti, psicologa Roma, psicoterapeuta Roma.

psicoterapeuta roma

Affidarsi ad una psicologa e psicoterapeuta

Nella vita tutti quanti possiamo avere momenti in cui ci sentiamo indifesi, inadeguati, angosciati o ci comportiamo in un modo che non riusciamo a capire e che troviamo preoccupante.
Andare dallo psicologo o da uno psicoterapeuta è però una decisione spesso presa con riluttanza, quasi con vergogna, anche se cercare un aiuto psicologico non è poi tanto diverso dal rivolgersi a un professionista in altri settori come ad esempio rivolgersi ad un meccanica in caso di un guasto della propria auto o rivolgersi ad un elettricista in caso di un guasto elettrico.
Capire che la propria auto ha bisogno di un meccanico è a volte abbastanza semplice mentre capire che è opportuno chiedere una consulenza a uno psicologo o a uno psicoterapeuta non è affatto semplice.
Quali sono le problematiche che dovrebbero spingere una persona a chiedere un consulto psicologico?

Perché andare dallo psicologo o da uno psicoterapeuta?

In termini generali, l’aiuto di uno psicologo va cercato quando si attraversa un periodo di sofferenza psicologica che col tempo non passa o forse peggiora tanto da creare dei blocchi, delle limitazioni nella vita di ogni giorno, sul lavoro, con i familiari o gli amici.
Alcune persone decidono di andare dallo psicologo o da uno psicoterapeuta perché si sentono troppo spesso o da troppo tempo depresse o ansiose o perché sono sempre arrabbiate. Altre hanno bisogno di un sostegno per affrontare una malattia cronica che li ha ormai svuotati d’energia. Altre ancora sono in difficoltà a causa di una separazione, un divorzio o un lutto. O non possono fare a meno di picchiare chi amano o, diversamente, non riescono ad allontanarsi da chi le maltratta e le umilia giorno dopo giorno. O ancora hanno tanta di quella paura, imbarazzo e vergogna di essere criticate dagli altri o di non essere all’altezza che se ne stanno a casa da sole.
In tutti questi casi andare dallo psicologo e chiedere una consulenza psicologica può permettere di fare il punto della situazione, di mettervi un po’ di ordine.

A volte anche pochi incontri riescono a essere d’aiuto, mentre altre situazioni richiedono un percorso di psicoterapia.
Rispetto all’andare dallo psicologo, film e telefilm offrono purtroppo descrizioni macchiettistiche, per cui lo psicologo-psicoterapeuta risolve i problemi quasi per magia in un quarto d’ora oppure costringe il paziente a una decina d’anni di trattamento.
La verità sta nel mezzo e, se da un lato è impossibile che un unico incontro sia risolutivo, dall’altro non è affatto necessario che una psicoterapia sia senza fine: in media, una psicoterapia dura più di un anno ma non è infinita.
Il punto è che ci vuole tempo per capire il problema che causa tanta sofferenza e compromette la qualità della vita, per individuarne il significato e per cambiare il modo di reagire alle situazioni e gestire tensioni, infelicità e insicurezze.
Ci vuole tempo perché, sebbene sia un professionista adeguatamente formato che utilizza metodi e tecniche che la ricerca scientifica ha dimostrato efficaci, lo psicoterapeuta non possiede nessuna verità che, rivelata al paziente, possa miracolosamente guarirlo. Il punto è che non ci sono verità buone per tutti quanti, non ci sono scorciatoie.
Mettere a frutto le risorse che si possiedono, trovare nuovi equilibri per soddisfare i propri bisogni, insomma stare meglio è un obiettivo che si raggiunge in due. È un obiettivo che poggia cioè tanto sulla competenza dello psicoterapeuta quanto sulla personalità di chi si rivolge allo psicoterapeuta, le sue modalità di elaborazione, la sua motivazione al cambiamento, ad abbandonare modi di pensare, di fare esperienza e di comportarsi che non sono adeguati.
Rispetto a tutto ciò, lo psicoterapeuta aiuta il paziente ad aiutarsi. È come un giardiniere che ripulisce il terreno dalle erbacce e fornisce acqua, luce e nutrimento alla pianta: se la pianta cresce, dipenderà dalle cure fornite e dal modo in cui la pianta reagisce.
E qui finisce l’analogia con l’andare dal meccanico proposta all’inizio, perché lo psicoterapeuta, a differenza del meccanico, non opera semplicemente individuando il guasto e riparando il motore. La psicoterapia non è solo applicazione di una tecnica, ma è anche e soprattutto relazione empatica tra esseri umani.

Se pensi di avere un malessere o vuoi semplicemente aumentare la tua autostima puoi rivolgerti alla Dott.ssa Monica Rossotti, psicologa e psicoterapeuta a Roma per un consulto.